Traduzioni legalizzate

La legalizzazione della traduzione è una procedura speciale, diversa dall’asseverazione della traduzione e varia a seconda dei Paesi.

In Italia, la traduzione legalizzata, chiamata anche legalizzazione apostille, è una pratica tramite cui viene controllata e certificata la validità di una asseverazione in modo che il suo valore legale sia riconosiuto anche all’estero. La traduzione giurata viene consegnata in Procura della Repubblica, dove l’ufficio competente verifica la validità legale della firma del Cancelliere che ha asseverato la traduzione e appone un timbro chiamato Apostille.

In linea generale, la legalizzazione è necessaria per tutti gli atti e i documenti emessi dalle autorità di un Paese che vanno utilizzati in un Paese diverso.

Numerose convenzioni internazionali eliminano o semplificano, in ogni caso, le procedure di legalizzazione. A tal fine, la Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961, prevede che i documenti da far valere negli Stati aderenti alla convenzione devono essere sottoposti alla formalità dell’Apostille, invece della legalizzazione.

Italia e Romania hanno sottoscritto la Convenzione dell’Aja.

In Romania, invece, la procedura di legalizzazione di una traduzione è completamente diversa. La legalizzazione di una traduzione effettuata in Romania include una procedura attraverso la quale un notaio certifica l’autenticità del documento che è stato tradotto e la qualità di traduttore giurato (accreditato) della persona che ha effettuato la traduzione.

Per legalizzare una traduzione, indipendentemente se si tratta di una traduzione dal rumeno all’italiano o dall’italiano al rumeno, bisogna presentare anche il documento in originale che sta alla base di tale traduzione.

L’Apostille invece esiste anche in Romania ma è una procedura diversa dalla legalizzazione. In Romania, il processo per far valere un atto in Italia è il seguente:

Atto ufficialeApostille dell’Aja (apposta sull’atto originale) → Traduzione giurata (con firma e timbro del traduttore giurato) → Legalizzazione notarile della traduzione (con firma e timbro del notaio) → Apostille di tipo „Sovralegalizzazione” (apposta dal Collegio notarile)